My Son

Bookmark and Share

My Son è il sito archeologico più suggestivo del Vietnam: nella magica atmosfera di una vallata solitaria, immerse nel verde della foresta tropicale, vi sorgono infatti alcune torri Cham, testimonianza della più antica etnia del Paese. Questo sito archeologico costituisce anche il luogo del Sudest Asiatico che rimase abitato più a lungo per motivi religiosi:il Regno Cham vi si insediò infatti dal IV° fino al XV° sec.
Situato nel Vietnam del Sud, My Son fu infatti il più importante centro spirituale e religioso del Regno Champa. Il Santuario di My Son, che esemplifica la grandezza del risultato architettonico Cham, è un vasto complesso di monumenti religiosi collegati l’un l’altro, originariamente comprendente più di 70 strutture.
Questo suggestivo sito doveva sembrare a prima vista una vera e propria foresta di torri di mattoni rossi: le torri erano infatti la principale componente dell’architettura Cham, costruite per rispecchiare la divinità del re. La prima costruzione di questo complesso archeologico fu un tempio di legno dedicato al genio Siva Bhadresvera, che però fu distrutto da un incendio nel XVI° secolo. Le distruzioni della guerra hanno poi causato altre gravi perdite ed oggi, purtroppo, è possibile ammirare i resti di solo 25 strutture.